...
Che cos'è il valore biologico delle proteine?
Condividi

Tradizionalmente considerata un alimento povero, oggi la ricotta può essere considerata un vero e proprio super food. Questo non solo per la sua elevata quantità di proteine rispetto ai grassi, per la quantità di calcio e altri microelementi, per il ridotto contenuto di sodio o per l’indiscutibile versatilità in cucina. Il segreto della ricotta sta nel suo valore biologico, che la colloca davanti a quasi tutti gli altri cibi.


Che cos’è il valore biologico?

Il valore biologico è un indice della qualità delle proteine alimentari e viene calcolato attraverso il rapporto tra l’azoto assunto e quello trattenuto (non espulso tramite l’urina e le feci) Per capire il suo significato occorre fare un piccolo passo indietro. Tutte le proteine sono composte di amminoacidi, che rappresentano i mattoni con cui vengono costruiti e rinnovati tutte le cellule del corpo.


Amminoacidi essenziali.

Tutte le proteine sono costituite dagli stessi 20 amminoacidi, ma 8 (9 per i lattanti), vengono definiti essenziali. Gli amminoacidi essenziali sono quelli che il corpo non può produrre, ma che devono essere introdotti con l’alimentazione. Per ciascuno di essi esiste una precisa dose raccomandata: 2,2 g per Fenilalanina, Leucina e Metionina; 1,6 g per Lisina e Valina; 1,4 g per l’Isoleucina; 1 g per la Treonina, 0,5 per Triptofano.


Il segreto è l’equilibrio.

Il valore biologico di una proteina dipende dalla presenza di tutti gli amminoacidi essenziali nelle giuste proporzioni. Questo equilibrio si esprime con un numero da zero a 100. Il valore biologico dell’uovo, ad esempio, è pari a 100, quello della carne bovina 83, del formaggio 85. Il valore biologico delle proteine del siero di latte è anch’esso pari a 100. Quello della ricotta, prodotta dal siero, è pari a 90, rendendolo uno dei cibi con il più elevato valore biologico.


Per lo sport e la crescita.

Per l’alta qualità delle sue proteine insieme al ridotto quantitativo di grassi e di sodio e all’elevata digeribilità, la ricotta è alleata preziosa di un’alimentazione sana. Ma non solo. L’elevato apporto di amminoacidi essenziali la rende un elemento particolarmente indicato nell’alimentazione di chi necessita di un particolare apporto di nutrienti strutturali, in primis dei bambini nell’età dello sviluppo e degli sportivi.