...
Un Tiramisù, due giornate... mille varianti!
Condividi

Pronti a festeggiare il tiramisù… di nuovo? Chi ci segue si ricorderà che abbiamo già festeggiato questo dolce il 21 marzo, data della Giornata mondiale del Tiramisù. Tuttavia anche in Veneto, la nostra regione, è stata indetta per domenica 1 ottobre una giornata per celebrare questo dolce che proprio a Treviso avrebbe avuto i natali (anche se per ora, il condizionale sembra ancora d’obbligo visto che anche il Friuli se ne attribuisce la paternità). In ogni caso due giornate dedicate al dessert più delizioso vi sembrano troppe? A noi, semmai, troppo poche!


Tiramisù e Ricomisù

Ci sentiamo chiamati in causa quando si parla di Tiramisù, perché anche noi produciamo la nostra versione di questo dolce: il dessert Tiramisù di ricotta (e la crema di ricotta pronta Ricomisù). Abbiamo sostituito la crema al mascarpone (deliziosa, ma molto calorica e non sempre digeribile), con una crema a base di ricotta che mette d’accordo leggerezza e gusto. Ai puristi consigliamo di leggere questo post: per noi la cucina è anche (e soprattutto!) creatività e ogni tradizione deriva da un’innovazione.


Il Tiramisù “originale”

Ecco la ricetta originale del Tiramisù. Gli ingredienti sono: 6 uova, 500 g di mascarpone, 150 g di zucchero, 300 g di Savoiardi, 0,5 l di caffè, 50 g di Marsala, cacao amaro. In una terrina montare i tuorli e lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro, quindi aggiungere il marsale e infine gli albumi montati a neve. Bagnare i savoiardi nel caffè e disporli uno accanto in una pirofila. Coprire di crema e proseguire strato su strato, concludendo con la crema. Ricoprire con un velo di cacao in polvere e far riposare in frigo almeno 2 ore.


...e le sue mille varianti.

Ma se vi piace il tiramisù, perché limitarsi a una sola versione? Quest’estate vi avevamo proposto un originale tiramisù di ricotta alle fragole (usando, per renderlo più leggero, il nostro Ricomisù). Un’altra variante in voga negli ultimi tempi è quella fatta utilizzando il tè verdematcha”, da utilizzare al posto del caffè per ammollare i Savoiardi. Ma l’unico limite alle ricette che il dessert più famoso può ispirare è solo quello della fantasia, come dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno questa ricetta di tiramisù alla... zucca e mandorle!

E voi? Quali sono le varianti del Tiramisù più strane (o più buone) che conoscete?