...
I consigli di Iader Fabbri per la KASK SOAVE BIKE
Condividi

Pronti, in sella, via! Elda è pronta per gareggiare al fianco dei bikers che si sfideranno nella Granfondo Kask Soave Bike. L'evento, giunto alla diciassettesima edizione è ormai un must per tutti gli appassionati della mountain bike, esperti e non, anche perché è un'occasione imperdibile per immergersi nel primo "Paesaggio storico rurale d'Italia".


Ricotta e sport

Cosa c’è di meglio si fare sport in un panorama così prezioso? Farlo godendosi al meglio il percorso, a partire da una buona alimentazione. Proprio per questo abbiamo interpellato una persona che dedica la sua vita a definire il regime alimentare dei migliori ciclisti d'Italia: Iader Fabbri, consulente nutrizionale di tutte le nazionali italiane di ciclismo.


Il pre-gara

Secondo Fabbri uno degli errori più comuni fra gli sportivi amatoriali è quello di concentrare troppo l’alimentazione sui carboidrati a discapito delle proteine, indispensabili per riempire il serbatoio muscolare. "La ricotta - spiega il nutrizionista - contiene un’alta percentuale di proteine qualitativamente nobili, mentre, la quantità di carboidrati è molto contenuta".


Durante la corsa

Altra regola da non dimenticare mai prima, durante e dopo la competizione è l'assunzione di acqua e sali minerali. "L'acqua rappresenta il veicolo di tutte le sostanze nel corpo umano - continua Fabbri - Risulta, dunque, fondamentale bere e mangiare alimenti che contengono, come la ricotta, una percentuale rilevante di acqua. Vanno ricordati poi i sali minerali presenti in questo alimento così sano e fresco, a partire da calcio e fosforo, e le vitamine dei gruppi A ed E, molto importanti per la crescita, l'equilibrio e il benessere della persona".


Dopo la gara

Per quanto riguarda il post gara, buone notizie per tutti: "Dopo la prestazione - conclude l’esperto - i problemi sono notevolmente diminuiti, le ore in bici non sono state poche poche e quindi ci si può concedere anche qualche qualche "delizia" in più in modo da stimolare anche la fase di recupero muscolare".


E ora: in sella!

Ora tocca a voi sfruttare i preziosi consigli di Iader Fabbri e farvi trovare pronti il 28 maggio alla partenza della Granfondo Kask Soave Bike. Che voi scegliate il percorso Classic di 50 km o il percorso Short di 28, noi saremo lì ad aspettarvi!